Le elezioni generali a Cuba, massiccia partecipazione di cittadini.

61

Hanno partecipato al processo quasi sette milioni di persone, che rappresentano il 78,5% degli aventi diritto a votare alle elezioni.

La massiccia presenza di elettori di domenica ha caratterizzato la seconda fase delle elezioni generali a Cuba, con quasi sette milioni di persone che hanno votato durante il giorno.

Secondo la Commissione elettorale nazionale (CEN), fino alle 17:00, ora locale, hanno votato circa il 78,5% dei cubani.

La chiusura dei seggi a Cuba è stata questa domenica alle 19:00 ora locale, ha informato la Commissione elettorale nazionale (CEN).

Più di otto milioni di cubani sono stati chiamati ad eleggere i 605 deputati al Parlamento e i 1.265 delegati alle 15 Assemblee provinciali del potere popolare.

Attraverso un voto libero, uguale e segreto, come stabilito dalla legge elettorale del 1992, gli elettori si sono recati nei 24.470 collegi elettorali autorizzati nei 168 comuni del paese.

La giornata si è svolta in un’atmosfera di totale tranquillità. Il CEN ha evidenziato la disciplina e l’organizzazione della popolazione durante queste elezioni. Sebbene in alcune zone siano state segnalate precipitazioni che hanno reso difficili le operazioni di voto per la popolazioni delle zone colpite.

Le province che hanno espresso il più alto tasso di voto sono Mayabeque, Pinar del Río e Granma.

D’altra parte, l’apertura delle urne elettorali e il conteggio dei voti in molti seggi elettorali è avvenuto sotto la presenza di tanti cittadini cubani che spontaneamente si sono recati ai seggi, sebbene siano fossero presenti oltre 200.000 autorità elettorali, che avevano il compito di controllare la trasparenza delle elezioni cubane.

Fonte TeleSur